Il 26 marzo 2007 Francesco viene salutato dai suoi genitori e da un mare di gente affettuosamente presente. In questa occasione lo zio Fausto annuncia la nascita dell’Associazione Francesco Schiarea, nata perché questo grande dolore non rimanga tale, ma per far si che si tramuti in un aiuto concreto e fattivo per quei giovani che vivono situazioni di disagio e che Francesco tanto amava e rispettava. L’Associazione sostiene iniziative di beneficenza, sportive, culturali e musicali volte a bambini e adolescenti che vivono situazioni difficili. Il Progetto “Piccolo Amico” è il motore dell’Associazione. Il logo riassume la vita di Francesco: il bambino che fa l’aeroplano rappresenta la sua spensieratezza e la sua gioia di vivere; il pallone che finisce nella rete è un goal da segnare, per regalare qualche sorriso a chi ne ha bisogno.